Relazione del Progetto Alternativo Santa Teresa Verzeri – 2017 Caruaru/PE- Brasile

ALAMIS ONLUS > Brasile > Relazione del Progetto Alternativo Santa Teresa Verzeri – 2017 Caruaru/PE- Brasile

Relazione del Progetto Alternativo Santa Teresa Verzeri – 2017 Caruaru/PE- Brasile

La presente relazione descrive le varie attività del Progetto Alternativo Santa Teresa Verzeri, svolte nell’ anno 2017, nel quartiere Vassoural, nella città di Caruaru-PE – Brasile nord-est. Queste attività, sono sviluppate dalle Sorelle Figlie del Sacro Cuore di Gesù: Ir. Maria de Fátima da Silva, Ir. Shyrley Carvalho Silva, Ir. Maria do Perpétuo Socorro Rocha dos Santos e Ir. Hermínia Frassetto.

Siamo inseriti in una realtà segnata dall’uso e dal traffico di droghe e, di conseguenza, dalla violenza, che coinvolge soprattutto bambini, i quali vivono senza prospettive e sogni. La disoccupazione e / o il lavoro precario sono comuni nelle famiglie del quartiere e della città. L’incidenza del lavoro minorile è forte e la situazione abitativa è precaria. Ci sono dei bellissimi e ben strutturati condomini, in netto contrasto con la povertà della periferia. Nelle favelas; si trovano piccole stanze in affitto dove, a volte, vengono ospitate più di una famiglia. C’è mancanza di acqua nelle case e di pavimentazione nelle vie.

Molti bambini abbandonati dai loro genitori, vengono accuditi dai loro nonni, fratelli e zii, questo a causa della perdita della loro vita per violenza o perché sono finiti in carcere.

Queste situazioni familiari e la consapevolezza dei bambini che i propri cari, (genitori, fratelli e sorelle) sono in prigione e, o, disoccupati, li trasforma in diffidenti con poca stima di se stessi e molto spesso agitati e aggressivi.

Un altro problema per le famiglie è l’ambiente in cui abitano, che non favorisce lo sviluppo e l’educazione dei bambini. In molti casi le case sono molto precarie, con una stanza singola, senza cortile, ai margini delle fogne a cielo aperto. Con il nostro progetto siamo riusciti ad affrontare tante necessità, come il cibo o una casa dove vivere.

Il progetto di educazione preventiva ha come scopo quello di contribuire allo sviluppo dei bambini e degli adolescenti che non frequentano la scuola a tempo pieno, inserendoli in un programma di formazione umano e spirituale che cerca di sviluppare i doni e le abilità individuali. Questo ci permette di aiutarli a comprendere e prevenire l’uso di droghe, violenza, prostituzione, lavoro minorile e tutte le altre dipendenze. Il progetto prevede lo sviluppo di attività ludiche e laboratori di abilità manuali e culturali, in collaborazione con i familiari, attraverso visite e accompagnamento.

La collaborazione della Segretaria Municipale per l’infanzia e l’adolescenza continua a contribuire al sostegno delle nostre attività appena descritte. Nell’anno 2017 abbiamo realizzato attività di letture interpretative, sia nei disegni che nelle abilità manuali, danza, giochi educativi, film educativi per sviluppare la concentrazione e la capacità di interpretare il contesto. Lavoriamo con rispettosa convivenza tra loro e noi, e in collaborazione con la loro famiglia.

La donazione ricevuta del’Alamis ci ha permesso l’acquisto di materiale didattico; giochi e tavoli che ci hanno facilitato il nostro lavoro. Inoltre ci ha permesso il trasporto scolastico di uno dei bambini (non udenti) che ha bisogno di trasferirsi giornalmente in una scuola speciale e poiché i loro genitori non hanno mezzi, questo bambino non aveva alcuna aspettativa di sviluppo e trattamento. Grazie a questo sostegno abbiamo potuto constatare un netto miglioramento nello sviluppo del bambino.

Vi ringraziamo con gioia per l’opportunità che ci offrite, per realizzare questa Azione Missionaria con il sostegno e la generosità del’Alamis, aiutandoci a rispondere con saggezza, impegno e semplicità alle interpellanze di una Chiesa in uscita in un mondo in continuo cambiamento. Contribuire a un futuro che non ci appartiene, ma che passa comunque attraverso le nostre mani.

Cordialmente,

Sorelle Figlie del Sacro Cuore di Gesù

Caruaru, Pernambuco/Brasile – 2017

 

X